Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Per l’occasione sono stati presentati due importanti Service alla presenza del primo cittadino Alessandro Canelli, consegnate 8 Paul Harris Fellow e 3 diplomi

Il 16 maggio del 1977 veniva costituito il Rotary Club Val Ticino con la “prima conviviale” tenutasi ad Oleggio nella sede provvisoria dell’Hostaria della Circonvallazione. Quarant’anni dopo il Rotary celebra l’importante ricorrenza con una conviviale al Club Unione (lunedì 15 maggio) ricca di avvenimenti.

Durante la serata sono stati presentati due service:

  • Il restauro e pulitura del bronzo lapideo e della targa che ricordano Cesare Battisti sotto i portici del teatro Coccia angolo piazza Puccini. Il bronzo è stato scoperto in anteprima davanti ai soci del Rotary club Val Ticino ed alla presenza del Primo Cittadino Alessandro Canelli e della la Presidente della Fondazione Teatro Coccia Carmen Manfredda.

Alessandro Canelli: “Colgo l’occasione per augurare un Buon 40°; è davvero lodevole vedere come, per festeggiare un traguardo così importante, Rotary Club Val Ticino abbia scelto di destinare un service alla sistemazione di un monumento importante della città, dimostrando amore verso Novara”.

Carmen Manfredda: “Esprimo vivo orgoglio, perché la scelta di riportare allo splendore questo bronzo ha un significato che va oltre il restauro in sé, è un riappropriarsi della propria città, contribuendo a mantenerne viva la storia”.

 foto 03 bronzo lapideo presidente rotary danieli  foto 04 bronzo lapideo

Il restauro di un abito in seta e crinolina della seconda metà dell’Ottocento appartenuto a privati che verrà donato al Museo Etnografico di Oleggio. Il restauro verrà realizzato dalle monache del convento di Orta San Giulio come ha spiegato Jacopo Colombo, direttore del Museo Etnografico di Oleggio.

foto 05 abito rosa e presidente rotary danieli   foto 05 A service abito rosa museo di oleggio

Sono poi state consegnate le 8 Paul Harris Fellow a 5 soci fondatori: Giancarlo Alberio, Riccardo Gagliardi, Italo Giraudi, Michele Letizia, Roberto Picchio.

foto 10 PHF socio fondatore picchio roberto

foto 07 PHF socio fondatore gagliardi riccardo

 

fotografia 40 fondazione 06 socio fondatore Giancarlo Alberio

fotografia 40 fondazione 07 socio fondatore Riccardo Gagliardi

fotografia 40 fondazione 08 socio fondatore Italo Giraudi

fotografia 40 fondazione 09 socio fondatore Michele Letizia

fotografia 40 fondazione 10 socio fondatore Roberto Picchio

 Le altre 3 Paul Harris Fellow sono state consegnate a Pierbaldi Airoldi, al segretario Mauro Bressa e a Roberta Baracchini Zugnino.

fotografia 40 fondazione 11 socio Pierbaldi Airoldi

fotografia 40 fondazione 12 socio Mauro Bressa

fotografia 40 fondazione 13 Roberta Baracchini Zugnino

Infine Rotary Club Val Ticino ha deciso di onorare con tre diplomi la Fondazione Comunità del Novarese Onlus (ritirato dal Presidente Cesare Ponti), Il Rotaract Val Ticino (ritirato dalla Presidente Myriam Giuliano) e il Coro Giuliano Panigati Rotary Val Ticino (ritirato da Secondina Panigati).

fotografia 40 fondazione 14 attestato fondazione comunità novarese

fotografia 40 fondazione 15 attestato Miryam Giuliano presidente rotaract val ticino

fotografia 40 fondazione 16 attestato Coro Giuliano Panigati Rotary Val Ticino

Al termine della cena di gala si è festeggiato il Quarantesimo anno del club leggendo il primo verbale del Rotary Val Ticino e con una bellissima torta fatta realizzare per l’occasione.

fotografia 40 fondazione 17 torta 40 fondazione Rotary Val Ticino

fotografia 40 fondazione 18 torta 40 fondazione Rotary Val Ticino e soci fondatori

 

fotografia 40 fondazione 19 tavoli serata

fotografia 40 fondazione 20 tavoli serata

fotografia 40 fondazione 21 tavoli serata

fotografia 40 fondazione 22 tavoli serata

fotografia 40 fondazione 23 tavoli serata

fotografia 40 fondazione 24 tavoli serata